La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte

Una vecchietta vestita di soli cenci, con un grosso naso e scarpe malandate.

La immaginiamo così, noi, la befana, con la sua scopa e il sacco pieno di dolciumi.

In realtà la simpatica anzianotta è oggi il risultato di un mix di tradizioni, costumi e usanze popolari, di riti antichi e di cerimonie pagane che si sono accumulati sin dalla notte dei tempi.

Quella della “Befana” è una tradizione che si ritrova radicata in moltissimi popoli e nelle più svariate culture del passato.

La leggenda narra che, i Re Magi, chiesero aiuto ad essa, affinché potesse indicare loro la strada per raggiungere il Bambin Gesù e portare a lui i tre doni.

La Befana inizialmente si rifiutò, ma bastò veramente poco per pentirsi e balzare sopra la sua scopa, svolazzando in qua e in là, alla vana ricerca di Gesù.

Non trovandolo e in preda ai sensi di colpa, decise di saltellare tra un tetto e l’altro, lasciando ai bambini più buoni dolciumi di ogni tipo e ai più cattivi…. dell’amaro carbone.

 

In Italia, di regione in regione, di città in città, sono innumerevoli i festeggiamenti, i riti e le tradizioni culinarie in suo onore.

A tal proposito, essendo Toscani, vi consigliamo una ricetta spaziale. 

Sapete cosa non può mancare sulle nostre tavole il 6 Gennaio?

Ovviamente: I BEFANINI, biscotti tipici della Lucchesia.

vassoio-befanini

 

 

Vi proponiamo quindi la ricetta:

Cosa vi serve: 

500 g di farina 00 300 g di zucchero 150 g di burro 3 uova (+ 1 per spennellare), 1 bustina di lievito per dolci, 40 ml di liquore (Rum o Anice), latte quanto basta (qualche cucchiaio),praline  zucchero colorate,scorza di limone o arancia.

Disponete la farina a fontana, versate al centro lo zucchero, il lievito, la buccia di limone (o di arancia)  grattata, il burro morbido, le uova e il liquore.

Impastate velocemente (come fareste per fare una frolla); se l’impasto fosse troppo secco aggiungete qualche cucchiaio di latte.
Quando il composto sarà bello liscio formate una palla e lasciatelo riposare al meno mezzora.

In seguito, stendete l’impasto con il mattarello di uno spessore di 3 mm circa, ritagliate i biscotti delle forme che preferite, spennellateli con l’uovo sbattuto e ricoprite con gli zuccherini colorati.

Infornate il tutto a 180 ° per circa 15 minuti…aspettate che diventino dorati….. E buon appetito!

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment