Viva la MAMMA

La Festa della Mamma è una ricorrenza civile in alcuni Paesi del mondo, celebrata in onore della figura della madre, della maternità e dell’influenza sociale delle madri.

Non esiste un unico giorno dell’anno in grado di accomunare tutti gli Stati in cui l’evento è festeggiato: in quasi due terzi di questi Paesi la festa è celebrata nel mese di maggio, mentre circa un quarto di essi la festeggia a marzo.

In Italia e in molti altri paesi del Mondo la festa cade la seconda domenica di maggio.

Le origini della Festa della Mamma

A parlare della Festa della Mamma per la prima volta nel maggio del 1870 fu Julia Ward Howe, attivista pacifista e abolizionista, che propose di fatto l’istituzione del Mother’s Day for Peace (Giornata della madre per la pace), come momento di riflessione contro la guerra. Tuttavia la sua idea non fu accolta. Fu invece Anna Jarvis a celebrare per la prima volta la festa moderna Mother’s Day (giornata della madre) nel 1908 per ricordare la mamma, un’attivista che lottava per la pace. I sostenitori della Jarvis proposero a ministri e uomini d’affari di trasformare la festa in una giornata nazionale da ricordare ogni anno, e già dal 1911 l’usanza si era diffusa in quasi tutti gli Stati americani. Nel 1914, il Presidente degli Stati Uniti Woodrow Wilson ufficializzò la festa come festività nazionale e da allora si diffuse l’usanza di regalare rose rosa alle mamme.

La Festa della Mamma ha però delle origini molto più remote. Nelle tradizioni più antiche la festa della mamma era simbolo di un passaggio dal freddo invernale alla vita primaverile in cui tutto rinasce. E in quasi tutte le civiltà del passato c’è la presenza di una Grande Madre, divinità femminile venerata in quanto portatrice di vita. Per i Greci era la dea Rea, madre di tutti gli dei, per i romani Cibele.

In Italia

In Italia è stato il senatore Raul Zaccari ad inaugurarla per la prima volta nel 1956 a Bordighiera, e stabilì di festeggiarla la seconda domenica di maggio. L’anno successivo don Otello Migliosi la trasportò in Umbria e l’associò alla figura della vergine Maria, madre di Gesù. Nel 1958 diventa una festa civile a tutti gli effetti, quando lo stesso Zaccari presenta un disegno di legge al Senato per festeggiarla ogni anno in tutte le famiglie italiane. Inizialmente la data era fissa e per circa quarant’anni cadde sempre l’otto maggio; solo a partire dal 2000 è diventata gradualmente una festa mobile, celebrata la seconda domenica di maggio come in tanti altri paesi del mondo.

Qualsiasi sia la data stabilita per Festeggiare la Mamma non importa, perché la Mamma va festeggiata ogni giorno!

Risultati immagini per festa della mamma

Ma la cosa più importante e che ci hanno sempre insegnato…
è che… LA MAMMA E’ SEMPRE LA MAMMA!!!!!!!

 

Potrebbe interessarti:

Leave a Comment